Vicenza, il Menti torna sotto i ferri: idoneità statica nel 2018

La validità dell'impianto scadeva a fine giugno, il Comune ha ottenuto una proroga assicurando che eseguirà in breve tempo alcuni interventi di impermeabilizzazione delle gradinate

Lo stadio visto dall'alto

Il Vicenza calcio potrà giocare al Menti anche la prossima stagione, il Comune ha infatti ottenuto una proroga al certificato di idoneità statica. C'è tempo fino al 2018 per rendere la struttura a norma e serviranno centinaia di migliaia di euro. 

I permessi, senza i quali il Vicenza non potrebbe iscriversi al campionato di serie B, sarebbero scaduti il prossimo 30 giugno. Per questo palazzo Trissino si è affidato all'ingegner Paolo Botton di Carmigano per redarre la nuova certificazione d'idoneità. Il professionista, pagato 3.290 euro, dovrà valutare a quanto siano serviti gli interventi degli ultimi anni e cosa, eventualmente, ci sia da fare nell'immediato. 

Lo stadio, dato in concessione al Vicenza per due anni al prezzo di 80 mila euro, non presenta grandi criticità, ma necessità comunque di interventi urgenti, primo tra tutti l'impermeabilizzazione delle gradinate ed in particolare metà della curva nord, parte della sud e lo spicchio Morosini. Lo scorso novembre la Giunta ha messo a bilancio 350 mila euro per il settore degli ospiti, ma è evidente che si tratta i una soluzione tampone, per ultimare l'impermeabilizzazione serviranno nei prossimi due anni, ben altri fondi,

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

Torna su
VicenzaToday è in caricamento