rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Vicenza, il bel 50enne ammalia la commessa e se ne va con 2mila euro in profumi

Una profumatissima truffa è andata in scena alcuni giorni fa alla profumeria Douglas, di corso Palladio. Un distinto 50enne, con la scusa di dover fare degli omaggi per lavoro, ha "comprato" 2mila euro in profumi con una carta di credito rubata

C'è voluta un'ora per far emergere il profumato raggiro di un affascinante 50enne, che aveva pagato con una carta di credito rubata, di cui possedeva anche il pin, 2mila euro in profumi, poi scontati a 1.500. 

L'episodio, sul quale sta indagando la questura di Vicenza, è avvenuto nei giorni scorsi, alla profumeria Douglas di corso Palladio. Secondo quanto riferito dalla commessa agli agenti, l'uomo è entrato e ha acquistato numerosi profumi di marca, dicendo di dover fare alcuni omaggi per lavoro. Il conto, alla fine, era di 2mila euro ma il cliente era in possesso dei dati della carta fedeltà della sorella e si è fatto applicare uno sconto del 25%. Con gli stessi dati ha poi stipulato il contratto per un'altra tessera. 


Al momento di pagare ha sfoderato con sicurezza una carta di credito ed ha digitato il pin. Presa la busta con i preziosi flaconi, ha sorriso, salutato e se ne è andato. La commessa non ha avuto tempo di festeggiare l'ingente vendita: dopo un'ora è arrivata la chiamata di tale A.G.: "Mi è arrivato un sms per un acquisto da voi con la mia carta. Mi è stata rubata". Le indagini stanno proseguendo per venire a capo di un'intricata vicenda dove, tranne il finto cliente, più di qualcuno si è comportato con troppa ingenuità. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, il bel 50enne ammalia la commessa e se ne va con 2mila euro in profumi

VicenzaToday è in caricamento