Vicenza, il 28 aprile arriva il mini bomba day

Arriva il mini bombady. Il disinnesco all'ex Dal Molin degli ordigni sarà martedì 28 aprile. L'evacuazione coinvolgerà 11 famiglie. Chiusa dalle 9 strada Sant'Antonino

ordigno bellico

Riguarderà 11 famiglie residenti in strada Sant'Antonino la mini evacuazione prevista martedì 28 aprile per il disinnesco delle tre bombe inglesi, del peso di 250 libbre ciascuna, rinvenute nell'area dell'ex aeroporto Dal Molin nel corso della bonifica bellica per la realizzazione del Parco della Pace.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In tutto si tratta di 24 persone che dovranno evacuare l'area entro le 8.30. Ieri il sindaco Achille Variati ha firmato l'ordinanza di sgombero, che segue quella prefettizia del 16 aprile, precisando l'obbligo di abbandonare gli edifici e il divieto di circolazione entro un raggio di 200 metri dagli ordigni. Le operazioni di disinnesco prenderanno il via alle 9 e dureranno, presumibilmente, un paio d'ore. Dalle 9 fino al termine delle operazioni di disinnesco scatterà anche il blocco totale della circolazione in strada Sant'Antonino, dal civico 186 al civico 164. Durante la chiusura di strada Sant'Antonino, pedoni e ciclisti potranno usare la pista ciclabile di strada della Cresolella per il collegamento tra Vicenza e strada di Polegge. Anche una parte della caserma Del Din è interessata dall'evacuazione che sarà gestita autonomamente dal personale della base. Per quanto riguarda i residenti coinvolti, il personale del settore comunale della protezione civile ha già consegnato ad ogni famiglia un volantino con le informazioni e gli obblighi previsti. In particolare, le finestre degli edifici da sgomberare dovranno essere nastrate con pellicole adesive o, in alternativa, lasciate aperte per ridurre gli effetti della rottura dei vetri a causata da un'eventuale esplosione. Nella zona soggetta all'evacuazione è inoltre vietata la sosta di qualsiasi veicolo in aree aperte, pubbliche o private. Dalle 7.30 del 28 aprile i mezzi di soccorso impegnati nell'operazione ricorderanno ai cittadini l'obbligo di abbandonare l'area; chiunque debba prelevare familiari o amici dovrà farlo prima delle 8.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo passati a rischio elevato, lunedì inaspriremo le regole»

  • Condizionatori e Coronavirus: consigli su come igienizzarli

  • Coronavirus, nuovo focolaio nel Vicentino: 4 i casi accertati, massiccio piano di isolamento

  • Nuovi focolai in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Le vacanze si trasformano in tragedia, mamma 44enne muore mentre fa snorkeling

  • Parkour in stazione: 20enne trovato morto sul tetto di un treno

Torna su
VicenzaToday è in caricamento