menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vicenza, gruppo di stranieri circonda i militari: un soldato finisce in ospedale

Grave episodio di degrado a Campo Marzo nel pomeriggio di lunedì. Durante un controllo due lagunari sono stati accerchiati da una decina di persone di colore. Un militare è morso a una mano e portato in ospedale

Ennesimo episodio di degrado a Campo Marzo nonostante la presenza continua dei militari impegnati nell'operazione "Strade Sicure". Un deterrente, quello dell'esercito che in certi casi non sortisce l'effetto desiderato. Due soldati, nel pomeriggio di lunedì sono infatti stati aggrediti da  un gruppo di stranieri e hanno dovuto impugnare i manganelli per difendersi. Uno dei lagunari ha avuto la peggio in quanto è stato attaccato e morso da una persona di colore e ha dovuto ricorrere alle cure mediche. 

Verso le 15 di ieri una pattuglia voleva identificare, con il controllo dei documenti, uno straniero seduto su una panchina a bere alcol, nonostante il divieto comunale. Il giovane, alla vista dei militari, inizia a sbraitaree attirando l'attenzione di una decina di persone di colore che si è avvicinata ai lagunari con fare minaccioso.  I due soldati hanno messo mano ai manganelli e chiamato una volante della questura che, all'arrivo, ha fatto fuggire il branco. Sul posto è rimasto il nigeriano 22enne al quale manca un dente.

Durante l'aggressione uno dei militari era stato ferito a una mano da un morso e medicato in ospedale con una prognosi di quattro giorni. La questura sta visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza per identificare gli aggressori. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

La pasta in bianco fa ingrassare? Scopri la verità

Sicurezza

Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento