rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza dei Signori

Vicenza, grande successo per il Capodanno in piazza, bottiglie e petardi oltre alla festa

Il divieto di utilizzare petardi e bottiglie incentro storico per la festa di addio del 2014 non è stato seguito da molti vicentini, ma il Capodanno co dj in piazza dei signori è stato un successo, oltre 3000 persone sotto il palco

le previsioni avevano annunciato il freddo, ed infatti in piazza si gelava, ma oltre 3000 persone hanno deciso di dare l'addio al 2014 in piazza dei Signori. 

Dalle 22 alle 3 del mattino seguente, lo storico dj del Totem, Carlo Buffarini, in arte Buffa, è salito sul palco animando l'attesa del 2015 con musica rock, tecno e qualche fuga commerciale negli anni 90, per una festa in piazza del tutto inedita che è piaciuta in molti. Scattata la mezzanotte oltre 3000 persone facevano tremare i muri della Basilica con buona pace di chi vorrebbe un centro storico tranquillo fatto di eventi culturali e silenziosi.

Un afflusso simile non si vedeva da tempo, nemmeno Beppe Grillo in piena campagna elettorale aveva portato tanta gente, ma la buona musica si sa attira più della politica. Dopo il countdown, sotto il palco l'immancabile "pogo" alle note dell'inno tutto vicentino Brancaday dei Derozzer i brindisi "illegali" con bottiglie e birre portate da casa ed infilate dentro zaini e tasconi, e il freddo dimenticato di chi voleva ballare. Bottiglie in vetro e petardi, alla faccia dell'ordinanza che li vietava, non sono mancati, ma npn ci sono stati incidenti e i vigili presenti ai bordi della manifestazione hanno potuto trascorrere una nottata di lavoro, tutto sommato tranquilla. 

Sotto la Basilica anche tanti stranieri, molti in fila per la mostra eccezionalmente aperta fino alle due del mattino. In tutto il centro storico bar aperti fino a tardi, presi d'assalto dopo l'ultimo pezzo dei  Nirvana sparato dal dj attorno alle 2.45 del mattino, con le facce stanche di chi dopo la festa voleva tornare verso casa contrapposte a chi l'ultimo giro di danze lo ha fatto altrove. Come prevedibile, i centralini dei Taxi sono impazziti poco dopo le 24 e per molti trovare un passaggio dal centro è stato quasi impossibile, roba che neanche gli abusivi dello strappo in macchina avevano mai visto. Poco male perchè la festa c'è stata, ed è piaciuta a tanti, sicuramente di più rispetto a passate edizioni molto più patinate, e magari meno incisive. 

L'idea del "Capodanno alternativo" era balenata all'interno dell'amministrazione dopo le feste in piazza Delle Erbe organizzate dal fro Disco to Disco, feste a cui avevano partecipato anche alcuni consiglieri comunali, colpiti dalla grande affluenza di giovani nel centro storico cittadino. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, grande successo per il Capodanno in piazza, bottiglie e petardi oltre alla festa

VicenzaToday è in caricamento