Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Vicenza, Forza Nuova, blitz nella notte: "Cittadinanza in regalo"

Blitz nella notte dei militanti di Forza Nuova della provincia. Presi di mira i palazzi comunali di Vicenza, Thiene e Schio. Beschin: "lo Ius soli è finalizzato ad uccidere la patria e i suoi figli, rovesciando il criterio tradizionale della cittadinanza fondata sul sangue"

Uno dei cartelli appesi nella notte da Fn

E' stata una una notte per gli attivisti di Forza Nuova autori di una serie di blitz ai municipi di Vicenza, THiene e Schio oltre che alle sedi comunali del PD a cui sono stati appesi alcuni cartelli provocatori  che citano: "Regalasi cittadinanza". La protesta riguarda il passaggio alla Camera di un disegno di legge per lo ius soli, ossia la possibilità di diventare cittadini Italiani  per tutte le persone nate nel territorio dello Stato. In questo modo anche i figli di immigrati, le cosiddette seconde generazioni, potranno essere automaticamente considerati italiani a prescindere dalla cittadinanza dei genitori. 

"Con questo blitz – dichiara Daniele Beschin coordinatore provinciale di Vicenza - abbiamo voluto lanciare il guanto di sfida al partito di Renzi su una tematica che per noi è fondamentale. Il nuovo provvedimento, allo studio del parlamento, come già abbiamo detto, è ideologicamente finalizzato ad uccidere la Patria e i suoi figli, rovesciando il criterio tradizionale della cittadinanza fondata sul sangue, al fine di estirpare ogni senso di appartenenza ed identità e forgiare, in questo modo, una massa acefala di consumatori al servizio della macchina capitalista".

L'iniziativa apre un autunno di proteste, Forza Nuova, infatti, progetta anche una manifestazione per sabato. 

"Questo governo da una parte non fa nulla per le famiglie (anzi progetta di distruggerle con le unioni civili), non fa nulla per la disoccupazione, non fa nulla per i poveri che aumentano a macchia d'olio – commenta Davide Visentin, segretario regionale Veneto di Forza Nuova - dall'altra è pronto a farsi carico di centinaia di migliaia di presunti nuovi cittadini Italiani, senza che questi abbiano dimostrato in alcun modo di meritare un onore e un onere così alto. Per questi motivi già sabato pomeriggio saremo nelle piazze Italiane per raccogliere le firme in vista di un referendum che presenteremo non appena la legge entrerà in vigore. Su questa battaglia siamo pronti a mobilitarci su tutto il territorio nazionale, come dimostrato già nelle manifestazioni di Sabato scorso a Bologna e Firenze. Non passeranno!"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, Forza Nuova, blitz nella notte: "Cittadinanza in regalo"

VicenzaToday è in caricamento