Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Vicenza, formaggio all'acido formico, sotto accusa azienda berica

L'inchiesta torinese sul formaggio prodotto da una multinazionale olandese coinvolge anche il vicentino. Azienda nostrana avrebbe distribuito formaggi prodotti con fermenti all'acido

Un parte della lavorazione del formaggio

Arriva fino a Vicenza l'indagine torinese sul formaggio all'acido formico. L’Istituto superiore di Sanità non ha rilevato rischi per la salute dei consumatori ma la presenza della sostanza nei fermenti lattici utilizzati per la lavorazione di alcuni prodotti di una multinazionale olandese è, comunque, illegale. 

Come riportato sulle pagine de Il Giornale di Vicenza, nel mirino degli inquirenti è finita anche un'azienda della provincia che avrebbe distribuito per conto della multinazionale formaggi illegali. 

Tutto è cominciato con una segnalazione da parte di una terza azienda, che si sarebbe accorta della presenza dell'acido all'interno di prodotti come stracchino e mozzarelle.

La sostanza sarebbe stata contenuta negli "starter" ossia nei fermenti lattici che agevolano la creazione dei formaggi durante le prime fasi della lavorazione: l'acido è servito a stimolare la produzione di acido lattico dal lattosio, abbassando il valore del Ph e facilitando l’azione del caglio. L'Europa vieta questo utilizzo della sostanza che, però, è molto comune al di furi dell'Unione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, formaggio all'acido formico, sotto accusa azienda berica

VicenzaToday è in caricamento