Cronaca Centro Storico

Vicenza, è ora del matrimonio tra Ftv ed Aim, prove tecniche per un'unica azienda di trasporti

Il sindaco e neo presidente della provincia pensa all'unione tra le due aziende pubbliche di trasporto della città, un matrimonio difficile ma necessario

Da sindaco Achille Variati è abituato a celebrare matrimoni. Ora, anche nelle vesti di presidente della provincia, vuole cimentarsi in quella che potrebbe essere la più difficile tra le unioni della sua carriera. Variati accelera verso la fusione tra Aim Mobilità e Ftv, le aziende del trasporto pubblico locale rispettivamente di proprietà del Comune e della Provincia.

L'idea parte da lontano ma ha subito una forte accelerazione con l'ingresso del sindaco del capoluogo a palazzo Nievo, come presidente dell´ente.  Variati va avanti deciso: sfiorato il tema in un incontro con i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil a breve incontrerà i vertici di Ftv per entrare nel merito del percorso.

Come riportato da il Giornale di Vicenza avrebbe specificato: «È mia intenzione procedere verso la fusione, che è un passaggio naturale vista l´aggregazione operativa che è già in corso tra le due aziende. Per i matrimoni bisogna essere in due e per questo ho già in programma un incontro con l´amministratore unico di Ferrovie e tramvie vicentince».

L´ipotesi di fusione tra Aim Mobilità e Ftv è un idea che circola da tempo ma il passo non è mai stato compiuto. Tante le resistenze: in primis quella della Provincia amministrata da Attilio Schneck. La tesi di allora, ribadita fino all´ultimo giorno, è che il “matrimonio” sarebbe funzionale ad Aim, avrebbe pesato troppo sulle spalle di Ftv,l'unica azienda delle due ad essere in utile. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, è ora del matrimonio tra Ftv ed Aim, prove tecniche per un'unica azienda di trasporti

VicenzaToday è in caricamento