rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

Vicenza, fermato in stazione con 26 ovuli di eroina e 1 di cocaina

Corriere della droga camerunense arrestato dalla polizia appena sceso dal treno. Si occupava del trasporto degli stupefacenti da Amsterdam: la merce nascosta negli slip

La polizia assesta un duro colpo allo smercio di droga in città. Lunedì gli uomini della squadra mobile di Vicenza hanno atteso sui binari della stazione l'arrivo di un corriere camerunense

Per gli agenti della squadra mobile si tratta di quello che in gergo si chiama "ovulatore", ovvero il trasportatore di droga, solitamente purissima, che solitamente ingerisce ovuli confezionati di stupefacente. Grazie ad una soffiata la polizia è riuscita a intercettare, dopo un appostamento, il corriere, un cittadino del Camerun di 44 anni con permesso di soggiorno spagnolo e senza precedenti penali, che era sceso in stazione a Vicenza con 26 ovuli di eroina e uno di cocaina nascosti negli slip.

Dalle indagini, ancora in corso, è risultato che il corriere era incaricato del trasporto degli stupefacenti da Amsterdam a Parigi e dalla capitale francese a Milano. Proprio dalla città meneghina è infatti arrivato l'uomo con un treno che si è fermato in stazione a Vicenza alle 14:35. La droga, secondo gli uomini della questura era destinato alla piazza vicentina. 

Il camerunense attendeva probabilmente qualcuno nella stazione vicentina. I sacchetti erano infatti contrassegnati da lettere diverse, probabile indicazione di smistamento ai laboratori della zona. In totale sono stati sequestrati 300 grammi di eroina e 10 di cocaina per un valore sul mercato di circa 40mila euro, oltre che 3400 euro in contanti, considerati frutto dell'attività di spaccio. Il soggetto, dopo essere stato sottoposto a una radiografia - risultata negativa - per verificare la presenza di altra droga ingerita, è stato trasferito al carcere di Vicenza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, fermato in stazione con 26 ovuli di eroina e 1 di cocaina

VicenzaToday è in caricamento