rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico

Vicenza, "Città di luci": tutte le foto vincitrici

Le luci di Vicenza Light 2015 hanno rappresentato un ottimo pretesto e, nel caso specifico, un'occasione per cercare il colore nel loro bianco abbacinante, ma anche nei volti, negli edifici, nelle ombre. Il podio è tutto al femminile

Nella Basilica Palladiana di Vicenza si è svolta la premiazione del concorso fotografico Città di Luci, organizzato, per il secondo anno consecutivo, dall'assessorato alla crescita del Comune di Vicenza e dal Centro di cultura fotografica. Anche in questa edizione i risultati mostrano una visione creativa della città, lontana dallo sguardo consueto di chi attraversa ogni giorno strade e piazze del centro e delle periferie. Le luci di Vicenza Light 2015 hanno rappresentato un ottimo pretesto e, nel caso specifico, un’occasione per cercare il colore nel loro bianco abbacinante, ma anche nei volti, negli edifici, nelle ombre. I vincitori, o meglio, le vincitrici, dato che il podio è tutto al femminile, sono state scelte dalla giuria composta dal direttivo del Centro di cultura fotografica e dal vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci.

Vicenza, "Città di luci": i vincitori



Al primo posto si è classificata Sara Cecchetto con la foto “Quella luce negli occhi” aggiudicandosi un premio in denaro di 300 euro messo a disposizione dall’amministrazione comunale di Vicenza oltre a una stampa fine art della propria foto donata dallo sponsor Pomi Digital Line srl di Vicenza. L’autrice, attraverso un classico gioco prospettico, ha saputo rendere con efficace semplicità il tema delle luminarie. La foto vince, quindi, per l’originalità con cui Sara ha interpretato il concorso e ha saputo unire, senza retorica, nella medesima rappresentazione le luci natalizie e il colore. Dal punto di vista tecnico l’immagine brilla per la sua semplicità e definizione, caratteristiche che permettono all’osservatore di godere di tutta la carica emotiva che uno sguardo umano porta sempre con sé.

Si è piazzata al secondo posto Olina Correa con la foto “Infinitamente luce al corso” che si è aggiudicata una stampa fine art della propria foto donata dallo sponsor Pomi Digital Line srl di Vicenza. Olina Correa è riuscita a cogliere un’atmosfera sospesa, quasi senza tempo, dove passeggia una umanità viva e vivace. Colpisce, poi, favorevolmente il richiamo alla monumentalità della città raffigurante una sorta di cornice che racchiude la scena di vita rappresentata nella foto. Tecnicamente Olina ha realizzato un’immagine ordinata dal punto di vista compositivo e dinamica sotto l'aspetto emozionale. Seppur la foto sia in bianco e nero, l’autrice riesce a trasmettere simbolicamente l’idea del colore attraverso una serie di elementi - come ad esempio gli ombrelli, le nuvole minacciose - che ad esso rimandano.

Al terzo posto si è classificata Alessandra Giorgi con la foto “Let me shine”; anche per lei una stampa fine art della propria foto donata dallo sponsor Pomi Digital Line srl di Vicenza. L'autrice è stata in grado di cogliere un ambiente intimo che sembra rimandare o alludere ai Natali passati, uno scorcio della città che non c’è più, come si fosse calata in quella Vicenza ricca di mistero, luci e ombre descritta da Goffredo Parise e Virgilio Scapin. Questa immagine ha favorevolmente colpito la giuria per la sua luce morbida e i suoi colori tenui, elementi essenziali che dipingono lo scorcio rappresentato e che lasciano un’estrema libertà di immaginazione ed emozione all’osservatore.

Altre 8 fotografie sono state segnalate per le loro spiccate qualità formali e/o sostanziali; gli autori sono stati premiati con un attestato e le loro immagini verranno pubblicate, assieme a quelle vincitrici, tramite i canali online del Centro di cultura fotografica e del Comune di Vicenza. Questi i nomi dei partecipanti premiati: Riccardo Zancan con “Intrecci di luce e forme” e “Geometrie notturne”, Roberto De Biasio con “Contrà Muscheria”, Nicoletta Lavarda con “L’Illuminato”, Michele Faccin con “Fantasmi di un Natale passato 2.0”, Francesca Miozzo con “Luci sulla storia”, Antonio Cunico con “La vasca”, Andrea Battaglion con “I camminanti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, "Città di luci": tutte le foto vincitrici

VicenzaToday è in caricamento