rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca

Vicenza, capodanno blindato: controlli antiterrorismo in centro

Massiccio impiego delle forze dell'ordine per il veglione di San Silvestro in città. Impegnati nelle misure di sicurezza carabinieri, guardia di finanza, polizia e militari. Divieto di botti e bottiglie

“A Vicenza il conto alla rovescia per l'arrivo del nuovo anno scatterà ancora una volta in piazza dei Signori”. L'annuncio è del  vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci  i cui uffici hanno siglato con la storica Radio Company l'accordo per l'organizzazione di “Wonder-Company 2018”, una grande festa ad ingresso libero all'insegna della musica e del ballo.

Vicenza si sta preparando al veglione di Capodanno dentro le mura del centro storico. Particole attenzione, quest'anno alle misure di sicurezza e antiterrorismo. A parte i jersey anti-sfondamento, già presenti nelle vie d'accesso al cuore della città, un vertice in prefettura venerdì 29 dicembre studierà a tavolino le misure di controllo e prevenzione. 

Decine di uomini delle forze dell'ordine, in divisa e in abiti civili, saranno impiegate nel dispositivo di sicurezza per la festa di San Silvestro. È previsto l'impiego di carabinieri, polizia, militari e guardia di finanza, digos oltre agli agenti della polizia locale. 

Particolare attenzione per la manifestazione in Piazza dei Signori che si aprirà alle 22 di domenica 31 dicembre dal grande palco coperto, allestito per l'animazione assicurata dai dj di una delle emittenti più seguite nel territorio nazionale e dall'esibizione di una cover band. Saranno proposti, in particolare, i principali successi musicali degli anni Ottanta e Novanta.

Dalle 21 del 31 dicembre alle 6 dell'1 gennaio nelle aree pubbliche e private che si trovano all'interno dalla cerchia delle mura cinquecentesche saranno vietati la vendita per l'asporto e il consumo all'aperto di bevande in contenitori di vetro. Limitatamente alle aree interessate dalla manifestazione è prevista la deroga al divieto di consumo di sostanze alcoliche in aree pubbliche, purché non in contenitori di vetro. E' anche  vietato lo scoppio di mortaretti all'interno della cerchia delle mura cinquecentesche e nei pressi di ospedali, case di cura o case di riposo. La violazione del divieto comporta la sanzione amministrazione pecuniaria con il pagamento in misura ridotta di cinquanta euro.

Durante le feste, diversamente da quanto annunciato, in piazza delle Erbe non ci sarà la pista di ghiaccio per problemi organizzativi della ditta coinvolta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, capodanno blindato: controlli antiterrorismo in centro

VicenzaToday è in caricamento