Il cane fa pipì dal terrazzino: il vicino prende un coltello e minaccia una famiglia

È andato su tutte le furie dopo aver visto l'urina colare sul suo poggiolo. La lite si è quindi trasformata in minaccia aggravata e per un tunisino è scattata la denuncia

La lite tra vicini è degenerata tanto da arrivare all'aggressione con il coltello. E a far scoppiare le polveri è stato un cane abituato a fare i propri bisogni dal poggiolo della palazzina. Il fatto è successo venerdì mattina verso le 7:30 in un condominio di via Monsignor Onisto a Vicenza, zona Pomari.

L'animale domestico, appartenente a una famiglia residente al quinto piano della palazzina, ha ben pensato di fare la pipì nel terazzino facendo cadere le gocce di urina nel balcone sottostante. Il vicino, A.F., un tunisino 44enne con regolare permesso di soggiorno, non ha affatto gradito la cosa e si è affacciato dal poggiolo inveendo contro i proprietari del cane che hanno risposto a tono. 

A quel punto il 44enne è stato posseduto dall'ira e, afferrato un coltello da cucina, si è recato al piano di sopra e ha bussato alla porta dei vicini. Dall'appartamento sono usciti padre e figlio e la discussione si è trasformata in minacce con arma impropria, interrotte solo dall'arrivo di una signora dirimpettaia della famiglia. A quel punto il tunisino è tornato a casa ma è stato denunciato per aggressione aggravata dagli agenti della squadra mobile, arrivati sul posto dopo la chiamata al 113 del vicino minacciato, F.E., un cittadino vicentino 49enne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Guida Michelin 2021: gli otto ristoranti stellati nel vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento