rotate-mobile
Cronaca

Vicenza Calcio, rateizzazione dell'Iva, c'è il "sì"

Si è svolto venerdì in giornata a Mestre un incontro tra l'Agenzia delle Entra e Vi.Fin, presente anche il presidente Pastorelli, a proposito della rateizzazione del debito Iva in 15 anni. L'ente ha concesso una dilazione di 12 con importanti sgravi fiscali

Per essere presente ha saltato la sua consueta visita alla seduta di rifinitura al Menti, anticipando il suo discorso alla squadra al giorno prima. Alfredo Pastorelli, presidente di Vi.Fin., venerdì infatti era a Mestre, dove era in programma un incontro tra i vertici della finanziaria e l'Agenzia delle Entrate. L'oggetto della riunione era la richiesta del Vicenza Calcio di rateizzare il pagamento del debito IVA in 15 anni, condicio sine qua non, con la salvezza, per l'acquisizione della società da parte di Franchetto e soci. 

L'ente ha concesso una dilazione in 12 anni (il debito fiscale è di 7 milioni di euro) con un importante sgravio delle sanzioni. Restano da definire gli accordi con gli altri grandi creditori, Branca Popolare di Vicenza (oltre un milione e 650mila euro) e il Comune (circa 470mila euro). 

12 anni e non i 15 richiesti per il pagamento del debito fiscale. Va precisato che l’intes

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza Calcio, rateizzazione dell'Iva, c'è il "sì"

VicenzaToday è in caricamento