rotate-mobile
Cronaca

Vicenza, autisti aggrediti: arrivano gli steward anti bulli

L'azienda di viale Milano, ha pensato di inserire delle nuove figure che rimarranno a terra e avranno il ruolo di prevenire ulteriori casi di violenza. Al tempo stesso Svt si apre nuove strade e nuovi servizi

Dopo i vari episodi di aggressioni a danno degli autisti degli autobus Svt, erano state introdotte delle guardie private a bordo. Ora, l'azienda di viale Milano, ha pensato di inserire delle nuove figure ovvero degli steward che rimarranno a terra, che avranno il ruolo di prevenire ulteriori casi di violenza.

Queste figure si troveranno alle fermate degli autobus e avvicineranno gli utenti fornendo loro delle informazioni, dagli orari delle corse, al ticket di viaggio.

Al tempo stesso Svt si apre nuove strade e nuovi servizi. La società ha infatti sottoscritto un accordo con l'ufficio Ambito territoriale di Vicenza (Uat, ex Provveditorato), per il trasporto degli studenti agli eventi sportivi di portata provinciale.

"Offriamo a tutte le scuole il servizio di trasporto ad un prezzo forfettario di 2 euro andata e ritorno - spiega il direttore generale Svt Umberto Rovini - prelevando gli studenti a scuola e portandoli a destinazione, ma utilizzando corriere e fermate di linea. Con il duplice obiettivo di permettere anche alle scuole di periferia di partecipare ai grandi eventi e di promuovere l'uso del mezzo pubblico tra i più giovani".

Una bella opportunità per i nostri studenti, l'ha definita il dirigente Uat Giorgio Corà: "Nessuna scuola sarà più esclusa dai grandi eventi sportivi perché non si può permettere il costo di un pullman privato o perché ha pochi studenti e non arriva a riempire una corriera. I vicentini amano lo sport: lo dimostrano i risultati dei nostri atleti, in particolare nell'atletica leggera, e lo dimostra l'indice di obesità dei nostri ragazzi, che si assesta tra i più bassi della nazione. Questo accordo rende più facile l'incontro tra gli studenti, il confronto tra istituti, incentivando la pratica sportiva".

Svt non è in realtà nuova di questa esperienza. Già lo scorso anno Ftv aveva garantito il trasporto extraurbano agli studenti in occasione di grandi eventi sportivi. Uno fra tutti: Sulle strade della Grande Guerra, che si è tenuto ad Asiago a maggio e che ha visto Ftv impegnata nel trasporto verso l'Altopiano di oltre 4mila studenti provenienti da tutta la Provincia.

L'accordo firmato martedì mattina va però oltre, perché all'extraurbano aggiunge l'urbano, cioè tutte le linee gestite da Svt. Interesserà, a detta dell'Ufficio Scolastico, 4/5 eventi di grande portata, con previsione di qualche migliaio di partecipanti all'uno, ma sarà a disposizione anche per eventi minori, purché riconosciuti dall'Ufficio Scolastico.

Per le scuole l'iter è semplice: basta contattare l'Ufficio educazione fisica dell'Uat, indicare numero esatto degli studenti per cui si richiede servizio, comunicare fermata di partenza e di arrivo. Al resto pensa Svt. Velocizzando i tempi e azzerando la burocrazia, come ha sottolineato Corà. Un tassello importante a favore dello sport, quindi, a ribadire il merito di Vicenza Città Europea dello Sport 2017.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, autisti aggrediti: arrivano gli steward anti bulli

VicenzaToday è in caricamento