rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca Centro Storico / Via Gorizia

Vicenza, arrivano le ronde in via Gorizia

Le nuove telecamere piazzate in via Gorizia per combattere lo spaccio non bastano a residenti e negozianti della zona. Presentata una petizione con 1500 firme, se la situazione non migliore pronte le ronde dei cittadini

Le tre telecamere installate da poco in via Gorizia non bastano ai residenti della zona, stanchi di convivere con spacciatori e sbandati che affollano la via. 

Il comitato Piazza Castello in un mese ha raccolto 1500 firme per denunciare la situazione sempre più senza controllo di viale Roma e via Gorizia. Secondo i cittadini a nulla sono serviti i diversi tentativi comunali di mantenere vigilata la zona: pattugliamenti, telecamere, la sorveglianza dei carabinieri in pensione, non sembrano aver sortito alcun effetto sulla popolazione criminale che ha fatto delle due vie uno dei punti principali dello spaccio vicentino

Una raccolta firme che suona come un ultimatum per il Comune, se la situazione non cambierà nelle prossime settimane pronte le ronde dei cittadini: passeggiate di controllo organizzate dai privati.

«Abbiamo raccolto le firme puntando su una petizione con la speranza di essere ascoltati dal sindaco, dal questore e da tutte le forze dell´ordine. Ci siamo messi in contatto con altri comitati: viale Milano, via dei Mille, Borgo Santa Lucia, S. Bertilla, Casale - ha spiegato William Rigon, storico portavoce dei commercianti della zona, al Giornale di Vicenza - per far sì che la nostra protesta si trasformi in un megafono e, soprattutto, per non permettere che questa città rimanga nelle mani di spacciatori, dove pare esistano zone franche in cui risolvere il problema è diventato impossibile. Non vogliamo accettare questa tesi»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, arrivano le ronde in via Gorizia

VicenzaToday è in caricamento