rotate-mobile
Cronaca San Pio X / Viale della Pace

Vicenza, arrestata la coppia adescatrice-ladro: i pompieri sfondano la porta

Dopo l'ennesimo crimine compiuto dalla prostituta M.B., 26 anni, e dal suo complice N.M.T., 30 anni, i carabinieri li hanno arrestati in flagranza. La donna aveva adescato un 21enne vicentino e la coppia gli aveva poi sequestrato il cellulare

E' finita in caracere la coppia romena prostituta-ladro che aveva mietuto diverse vittime in città, tra viale San Lazzaro e, negli ultimi tempi, in viale della Pace. Grazie agli appostamenti dei carabinieri, i due sono stati arrestati in flagranza durante un'estorsione ai danni di un 21enne vicentino. 

I fatti sono avvenuti nella notte di giovedì. La donna, M.B., 26 anni, aveva adescato il giovane in viale della Pace e l'aveva portato nel suo appartamento di via Dian. Lì va in scena il solito copione: mentre comincia il rapporto, il complice bussa alla porta e il ragazzo si rifugia in bagno, lasciando sul comodino il portafoglio (vuoto) e un cellulare da 500 euro. Quando esce non lo ritrova e la coppia gli chiede 150 euro per riaverlo. La vittima scende in strada con M.B. ed effettua un prelievo al bancomat, risale nell'appartamento e riceve il suo telefono.


Sul portone, per fortuna, trova i carabinieri, che avevano seguito tutta la manovra durante un appostamento. Con vergogna, spiega l'accaduto ed i militari possono entrare in azione. La coppia, però, non ne vuol sapere di aprire ed è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco per sfondare la porta blindata. I due, entrambi con precedenti specifici, sono stati portati in carcere. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, arrestata la coppia adescatrice-ladro: i pompieri sfondano la porta

VicenzaToday è in caricamento