rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca San Felice Cattane / Via Lussemburgo

Vicenza, algerino bloccato dalla polizia, nello zaino piede di porco e coltelli

Ha provato a scassinare un'auto dietro la questura, ma è stato segnalato dal proprietario. Inutile la fuga in bicicletta. Nello zaino tutto il materiale per il furto con scasso

Professionista del furto con scasso fermato dalla polizia, Un 43enne algerino aveva scelto il quartiere sbagliato, visto che è stato segnalato al 113 proprio nei pressi della questura. 

Sono le 10.40 di domenica mattina, quando il proprietario di un auto parcheggiata in via Lussemburgo nota dei movimenti sospetti attorno al suo mezzo. L'algerino era pronto a colpire ma, messo in allarme dalle attenzioni del proprietario, si è dato alla fuga in sella ad una bicicletta. Subito allertato il 113, dalla vicina questura partono due agenti a piedi e una volante. L'inseguimento dura poco. Fermato, all'interno dello zaino la polizia trova un piede di porco, sei coltelli, due cacciaviti e un sacchetto contenete svariati paia di occhiali, forse frutto di precedenti furti. L'uomo viene così denunciato per ricettazione e possesso di materiale pericoloso al fine di furto con scasso, e lasciato a piede libero. Ci sono dubbi anche sulla provenienza della bici. 

Come riportato da il Giornale di Vicenza, gli agenti hanno provato a perquisire l'abitazione del 43enne, ma, nel condominio dove avrebbe la residenza, i vicini non lo vedono da più di un anno e, anzi, hanno lamentato il mancato pagamento delle spese condominiali. Nel 2013, l'algerino era già stato coinvolto in un furto in casa, e aveva patteggiato una pena di un anno e 4 mesi. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, algerino bloccato dalla polizia, nello zaino piede di porco e coltelli

VicenzaToday è in caricamento