rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Campo Marzo

Vicenza, a Campo Marzo arriva la vigilanza armata

Dal primo marzo, per tre mesi, anche gli occhi della società di vigilanza privata Rangers saranno puntati su Campo Marzo. E lo faranno di notte, grazie ad un accordo con il Comune di Vicenza, che in cambio concede ai Rangers l'utilizzo della casetta della biblioteca estiva

Notti a Campo Marzo più sicure dal primo marzo, grazie all'utilizzo dei Rangers. In cambio concede ai Rangers l'utilizzo della casetta della biblioteca estiva (altrimenti chiusa ed inutilizzata fino a fine maggio) che si affaccia sull'esedra lungo viale Roma, quale punto di inizio servizio per il personale che opera in centro storico.

“Con questo accordo – ha spiegato subito dopo, in Campo Marzo, l'assessore alla sicurezza Dario Rotondi, affiancato dal consigliere comunale delegato alla promozione e allo sviluppo dell'area verde, Stefano dal Pra Caputo, e da Antonino Pegoraro e Marco Meletti per la società Rangers - miriamo ad aumentare il livello di sicurezza, grazie ad un ulteriore servizio di controllo in una zona, a metà tra la stazione dei treni e il cuore del centro storico, da tempo sotto l'attenzione delle forze dell'ordine. E lo faremo peraltro nelle ore in cui ce n'è più bisogno. Il servizio svolto dalle guardie giurate è di controllo, ma nel caso venisse compiuto un reato, hanno l'obbligo di intervenire e di avvisare le forze dell'ordine”.

La possibilità di parcheggiare, di giorno e di notte, alcuni veicoli di servizio della società direttamente nell'esedra di viale Dalmazia, il via vai di personale specializzato, in divisa, armato e radiocollegato con la propria centrale operativa, nonché il servizio ispettivo per un'ora, tra le 22 e le 6 del mattino, dell'area compresa tra viale Roma e piazza Matteotti, passando per piazza Castello e corso Palladio (con rendicontazione scritta, l'indomani, al comando della polizia locale), sono tutti elementi previsti nell'accordo, che è comunque sperimentale e cesserà il 31 maggio, quando la casetta della biblioteca riprenderà la sua attività estiva.

“Su Campo Marzo l'amministrazione sta agendo da un lato in termini di interventi di carattere culturale e dall'altro lato in termini di sicurezza – ha sottolineato il consigliere Stefano Dal Pra Caputo -. Quando nel 2014 mi è stata affidata la delega alla rivitalizzazione del parco, la casetta della biblioteca era chiusa. L'abbiamo riaperta, abbiamo creato ogni estate eventi culturali e letterari e ora, grazie all'intelligente proposta che ci è arrivata dai Rangers, la sfruttiamo anche d'inverno, quando le temperature non ci consentono di organizzare iniziative all'aperto. Stiamo anzi definendo proprio in questi giorni il programma di attività per la prossima bella stagione, che quest'anno prenderà il via già ad aprile”.


L'operazione con i Rangers, a costo zero per il Comune, si pone infatti nel solco di tutte le iniziative e gli sforzi intrapresi dall'amministrazione negli ultimi anni per Campo Marzo: oltre alla rivitalizzazione del parco nel periodo estivo, anche soluzioni a carattere più di sicurezza, ordine pubblico e decoro, attuate non solo nel parco, ma anche nelle vie limitrofe, come il potenziamento dell'illuminazione pubblica e l'installazione delle telecamere in via Gorizia; i controlli ad opera dell'associazione carabinieri in congedo; e l'emanazione di ordinanze ad hoc, come quelle firmate l'anno scorso, per vietare la vendita di alcolici ad alcuni locali della zona, più volte riconosciuti come fonte di degrado per l’assembramento di clientela problematica. A ciò si aggiungerà inoltre, più avanti, la gestione di attività culturali e ricreative da parte degli alpini, nei locali del Caffè Moresco, compresa la conduzione del bar, seppure affidata a terzi da individuare con un bando. “Se la sperimentazione della convenzione con i Rangers sarà ritenuta soddisfacente – ha infine precisato l'assessore Rotondi -, l'amministrazione comunale riprenderà l'iniziativa in autunno, a seguito di uno specifico bando di gara, che preveda servizi potenziati, così da utilizzare tutto l'anno la casetta della biblioteca, ma soprattutto per avere un presidio costante in Campo Marzo, a beneficio del parco e dei cittadini che lo frequentano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, a Campo Marzo arriva la vigilanza armata

VicenzaToday è in caricamento