rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Vicenza, 43enne scompare da casa: ritrovata a dormire nell'androne di un palazzo

Una trevigiana, la cui scomparsa era stata segnalata dal padre, stava passando la notte all'interno di un condominio. La donna era stata denunciata il giorno prima per non aver dato le generalità

Prima la denuncia per non aver dato le generalità e poi la scoperta da parte della polizia: la trevigiana stesa a dormire nell'androne di un palazzo in corso San Felice e Fortunata era la stessa segnalata ai carabinieri di Treviso come persona scomparsa.

Il tutto è iniziato quando L. F., trevigiana di 43 anni, sabato è entrata in un bar in corso Palladio in evidente stato di alterazione chiedendo di poter andare al bagno. Dopo che la donna è entrata,  il titolare, insospettito dai troppi minuti dentro alla toilette, si è preoccupato e ha chiamato il 113. Gli agenti delle volanti sono intervenuti chiedendo alla donna di aprire la porta.

A quel punto la donna si è decisa a uscire, barcollando e rifiutando di fornire i propri dati ai poliziotti. Portata in questura per l'identificazione, è stata denunciata per essersi rifiutata  di dare le generalità e sanzionata per ubriachezza. Una volta rilasciata, ha fatto perdere le proprie tracce fino a che, nella notte tra domenica e lunedì, è stata trovata all'interno del palazzo. Gli agenti, chiamati da un residente verso le una, hanno prelevato la 43enne, scoprendo che era la stessa persona la cui scomparsa era stata segnalata ai carabinieri di Treviso dal padre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, 43enne scompare da casa: ritrovata a dormire nell'androne di un palazzo

VicenzaToday è in caricamento