rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Bertesina / Via Riello

Baraccopoli in via Riello: denunciati tre romeni

Una baracca di legno e plastica appoggiata a un vecchio edificio: è la dimora di tre immigrati, sgomberati questa mattina dalla polizia locale. Un angolo di miseria nel mezzo di un quartiere residenziale

Vivevano in una baracca nel giardino di una casa privata in abbandono. Non agli ultimi lembi di periferia, ma nel pieno di un quartiere residenziale di Vicenza, in via Riello, di fronte a una scuola elementare.
Assi di legno, qualche materano buttato a terra, come pavimento un telo di plastica industriale e come unico arredamento due vecchi tavolini Ikea dove appoggiavano le poche pentole e bottiglie di plastica.

Sono i nuovi baraccati del ventunesimo secolo, i nuovi miserabili abitanti delle "coree" (così erano chiamate negli anni '50 le baracche dei veneti emigrati a Milano) spinti ai margini dalla crisi globale. Tre immigrati romeni che oggi la polizia locale ha sgomberato: per loro l'accusa è di invasione di edificio privato (articolo 633 del Codice Penale) con il rischio di una reclusione fino due anni e di una multa da 103 a 1.032 euro.

I denunciati sono una donna di 31 anni, B.R., e due uomini, L .V. di 42 anni e B.N.G. di 32, mentre una quarte persone è riuscita a scappare.
Sono tre le pattuglie uscite alle 7 di mattina dal comando di contra' Soccorso Soccorsetto, dopo che il proprietario dell'edificio, informato da alcuni residenti della via, aveva sporto denuncia contro l'occupazione abusiva della proprietà privata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baraccopoli in via Riello: denunciati tre romeni

VicenzaToday è in caricamento