rotate-mobile
Cronaca Gallio

Valstagna, escursionisti bloccati nella notte senza attrezzatura

Ennesimo caso di escursionisti recuperati dal Soccorso alpino perché si erano avventurati in zone impervie senza attrezzatura. E' accaduto sabato sera in Val Frenzela, dopo che due padovani di Monselice si erano avventurati dalla Madonna del Buso

Ancora soccorso alpino all'opera per recuperare escursionisti improvvisati. L'ultimo episodio è avvenuto sabato sera alle 21, quando i carabinieri hanno allertato il Soccorso alpino di Asiago dopo aver ricevuto la chiamata di una coppia padovana, di Monselice, , G.M., 49 anni, lui, e C.S., 43 anni, lei, rimasta bloccata lungo il letto del Frenzela. 


I due erano partiti tre ore prima dal ponte della Mandonna del Buso, senza alcuna attrezzatura, ed avevano proseguito lungo il letto del torrente fino a trovarsi bloccati. I soccorritori hanno intuito che non dovevano essere lontani dalla  Valstagna, è stato deciso di risalire la Val Frenzela dal basso all'altezza della confluenza da Calà del Sasso ed è stato chiesto anche il supporto del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa. Le due squadre si sono incontrate e hanno iniziato la salita del greto, finché un quarto d'ora dopo hanno ritrovato la coppia e l'hanno aiutata ad arrivare alla strada. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valstagna, escursionisti bloccati nella notte senza attrezzatura

VicenzaToday è in caricamento