Valdagno, la Mcs si trasferisce a Mestre,101 posti a rischio

Gli stabilimenti di Maglio di Sopra, ex Marzotto, saranno presto abbandonati dalla società che fa capo all'imprenditore indiano Ajay Khaitan. Sindacati sul piede di guerra

Stabilimenti Macs

Anche la Macs, lascia Valdagno. Le fabbriche di Maglio di Sopra (ex Marzotto) saranno presto abbandonate dal gruppo dell'imprenditore indiano Ajay Khaitan. Come riportato nella versione cartacea de Il  Giornale di Vicenza ,101 dipendenti dello storico marchio rischiano di perdere il posto di lavoro. 

L'azienda si trasferirà a Mestre per accorpare la produzione agli stabilimenti già in loco dal prossimo 1 settembre. I sindacati sono sul piede di guerra: Cgil, Cisl e Uil si sono schierate in modo compatto contro la decisione, comunicata dall'azienda lunedì scorso, e promettono lo sciopero. 

La chiusura della fabbrica di Maglio chiude un percorso di storia della vallata. lo stabilimento fu prima della Marzotto, trasformandosi poi in uno dei maggiori punti di produzione della Marlboro Country che nel 1984 diventò Marlboro Sportswear, poi Marlboro Classic, fino all'attuale Mcs Cavaliere Srl

Nel 2013, dopo un periodo di forti agitazioni, i sindacati firmarono un accordo che sembrava aver scongiurato l'addio a valdagno da parte dell'azienda. A due anni di distanza tutto torna in gioco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

Torna su
VicenzaToday è in caricamento