Urina davanti ai ragazzini a lezione: denunciato bidello

L'uomo, un 57enne, è stato visto dalla finestra dell'aula da un alunno di una scuola media. Per lui è partita la denuncia per atti osceni in luogo pubblico, con l'aggravante della presenza di minorenni

foto di archivio

L'accusa per un bidello vicentino di 57 anni è pesante: atti osceni in luogo pubblico alla presenza di minori. L'episodio che lo vede coinvolto è accaduto nei giorni scorsi in una scuola media di Caldogno. Secondo la denuncia, presentata dal dirigente scolastico dell'istituo scolastico ai carabinieri di Vicenza, l'uomo si sarebbe messo a urinare nel cortile, davanti alla finestra di  una classe mentre era in corso una lezione. 

Il collaboratore scolastico sarebbe stato visto da un ragazzino che ha immediatamente avvisato l'insegnante. La successiva ispezione nel prato ha effettivamente trovato traccia della pipì a poca distanza dei vetri anche se - a quanto sembra - nessuno dei ragazzi avrebbe visto il pene dell'uomo.

I carabinieri stanno effettuando delle indagini per ricostruire la vicenda e valutarne il contesto, sentendo anche il protagonista del fatto. Resta da chiarire il motivo del gesto, ma nel frattempo la denuncia è partita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento