menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffe online, due donne vittime di malfattori: spillati dai conti migliaia di euro

Grazie alle indagini condotte dai carabinieri della tenenza di Dueville, i truffatori, uno di Bergamo e l'altro di Napoli, sono stati individuati e denunciati

I carabinieri della tenenza di Dueville sono riusciti ad individuare i presunti autori di due truffe differenti, ma entrambe avvenute tramite internet.

La prima riguarda un annuncio pubblicato su un noto sito di compravendite on-line da una signora residente a Montecchio Precalcino che aveva intenzione di vendere una poltrona elettrica al prezzo di 800 euro. La donna è stata contattata da un uomo, M.G. 26enne, residente a Bergamo, che la invitava a collegarsi su internet mediante il telefono cellulare per concludere l’affare.

Il truffatore, anziché versare la somma richiesta è riuscito a raggirare la signora che al termine dell’operazione si rendeva conto di non aver incassato niente, ma anzi, di aver versato sulla carta del finto acquirente ben 1.602 euro.

La seconda truffa è risultata essere un è poì più compless in quanto la malcapitata, una signora di Costabissara, ha ricevuto sul suo cellulare un sms mediante il quale veniva informata che vi erano delle problematiche inerenti la sicurezza del suo conto corrente.

Nella stessa giornata la donna è stata contattata telefonicamente da un uomo, il quale si presentava quale dipendente del noto gruppo bancario dove la donna aveva il conto corrente e lo stesso le ribadiva che c'era urgenza di attuare una particolare procedura per sbloccare il suo conto corrente che era stato oggetto di un tentativo di frode.

La vittima ha quindi ricevuto sul suo cellulare altri sms con dei codici e l’interlocutore la guidava con sicurezza su come inserirli rassicurandola che quella era l’unica procedura da seguire per difendersi da eventuali raggiri.

La donna quindi rassicurata da quelle parole ha seguito alla lettera le indicazioni per poi, purtroppo, rendersi conto troppo tardi che in verità aveva effettuato quattro ricariche sulla tessera bancaria di I.A., 53enne residente a Napoli, per un valore di ben 9.996 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Enego: famiglia di orsi al Rifugio Valmaron

Sicurezza

Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Loison tra le “100 Eccellenze italiane 2021” di Forbes

  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento