Trissino, padre e figlio con l'escavatore per rubare le piante della ex

Sono state 4 le persone denunciate per furto in case disabitate perchè all'asta: tra loro un ex marito con il figlio della vittima

I militari della Stazione di Longare, a conclusione di attività di indagine, denunciavano in stato di libertà per il reato di furto aggravato in abitazione, D.S. 51enne e N.S 23enne, rispettivamente padre e figlio entrambi residenti a Brogliano poiché  si introducevano nell’abitazione di Trissino di proprietà della ex coniuge e madre degli indagati e nel frattempo affidata in custodia all’Istituto Vendite Giudiziarie. Utilizzando un escavatore asportavano piante ornamentali e secolari per un danno quantificato di circa 4mila euro. 

Lo stesso reato lo hanno compiuto  F.I. 43enne di nazionalità albanese, che domiciliato a Tezze sul Brenta in abitazione sottoposta a pignoramento ed affidata in custodia all’Istituto Vendite Giudiziarie di Longare, prima di lasciarla asportava dei beni mobili rendendosi poi irreperibile, e A.J 40enne del Bangladesh, in quanto domiciliato a Montecchio Maggiore in abitazione sottoposta a pignoramento ed affidata in custodia all’Istituto Vendite Giudiziarie di Longare, prima di lasciarla asportava la caldaia rendendosi poi irreperibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Investito in bici dal rimorchio di un camion: gravissimo 14enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento