Cronaca

Trissino, padre e figlio con l'escavatore per rubare le piante della ex

Sono state 4 le persone denunciate per furto in case disabitate perchè all'asta: tra loro un ex marito con il figlio della vittima

I militari della Stazione di Longare, a conclusione di attività di indagine, denunciavano in stato di libertà per il reato di furto aggravato in abitazione, D.S. 51enne e N.S 23enne, rispettivamente padre e figlio entrambi residenti a Brogliano poiché  si introducevano nell’abitazione di Trissino di proprietà della ex coniuge e madre degli indagati e nel frattempo affidata in custodia all’Istituto Vendite Giudiziarie. Utilizzando un escavatore asportavano piante ornamentali e secolari per un danno quantificato di circa 4mila euro. 

Lo stesso reato lo hanno compiuto  F.I. 43enne di nazionalità albanese, che domiciliato a Tezze sul Brenta in abitazione sottoposta a pignoramento ed affidata in custodia all’Istituto Vendite Giudiziarie di Longare, prima di lasciarla asportava dei beni mobili rendendosi poi irreperibile, e A.J 40enne del Bangladesh, in quanto domiciliato a Montecchio Maggiore in abitazione sottoposta a pignoramento ed affidata in custodia all’Istituto Vendite Giudiziarie di Longare, prima di lasciarla asportava la caldaia rendendosi poi irreperibile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trissino, padre e figlio con l'escavatore per rubare le piante della ex

VicenzaToday è in caricamento