Maxi controlli dei carabinieri: dal Trentino per spacciare MDMA

Nelle alte valli dell’Agno e del Chiampo, nel corso della serata 10 autoradio hanno simultaneamente perlustrato il territorio, effettuando, tra l’altro, dei posti di controllo rinforzati sulle principali arterie viarie, la sp246 nel comune di Trissino e la sp43 tra Arzignano e Chiampo

Foto Marco Milioni

Sabato sera, i carabinieri della compagnia di Valdagno, hanno effettuato dei servizi straordinari di controllo del territorio, finalizzati alla prevenzione e repressione dei furti, in particolare nelle alte valli dell’Agno e del Chiampo.

Nel corso della serata 10 autoradio hanno simultaneamente perlustrato il territorio, effettuando, tra l’altro, dei posti di controllo rinforzati sulle principali arterie viarie, la sp246 nel comune di Trissino e la sp43 tra arzignano e Chiampo.

Durante il servizio sono stati controllati numerosi veicoli e persone, tra queste anche P.M., un giovane trentino, classe 1996, celibe pregiudicato, il quale si trovava in zona per spacciare le sue 16 dosi di “mdma”, che i militari hanno ritrovato nascoste all’interno della sua autovettura.

La droga, già confezionato in singole dosi sigillate col cellophane, e pronte per la vendita, è stato sequestrato. al giovane invece l’iniziativa è costata una denuncia in stato di libertà, alla procura della Repubblica di Vicenza, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Nel corso della serata anche altri due quarantaseienni, uno di Trissino ed il secondo di Castelgomberto, sono stati trovati in possesso di modiche quantità di cocaina e segnalati alla prefettura di Vicenza.

Simili servizi verranno effettuati prossimamente, in altre aree della compagnia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • L'Emisfero apre i battenti alle Cattane, Cestaro: «Il nostro primo pensiero è stato ai dipendenti»

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

Torna su
VicenzaToday è in caricamento