Cronaca

Trapianti: a Vicenza un solo donatore, è maglia nera

Rispetto alle 15, 20 donazioni di organi degli anni precendenti quest anno si è fermi ad uno. I motivi sono diversi: dai rifiuti, alle condizioni del deceduto non idonee fino alle scelte della Regione

Donazione degli organi, un argomento delicato e difficile da affrontare, tuttavia una pratica che consente a migliaia di persone in Italia di continuare a vivere grazie all'estremo gesto di generosità di altre. 

Secondo quanto riferisce a Il Giornale di Vicenza il chirurgo Oscar Banzato, del San Bortolo, quest anno in città si è avuto il record negativo: un solo donatore a fronte dei 15/20 degli anni precedenti. La tendenza potrebbe rapidamente cambiare nei prossimi mesi, ma bisogna registrare comunque due rifiuti e due casi in cui l'espianto non era possibile per le condizioni cliniche dei deceduti. 


Banzato offre diversi livelli di lettura: da un lato la Regione avrebbe previlegiato altri ospedali, come Verona e Padova, per l'espianto, dall'altro sarebbero diminuite le percentuali di decessi per morti da malattia o causate da incidente. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trapianti: a Vicenza un solo donatore, è maglia nera

VicenzaToday è in caricamento