rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Thiene

Thiene, tunisino ubriaco scatena il panico in stazione

Dopo aver rotto un vetro della stazione, un tunisino 32enne si è procurato delle lesioni con i cocci, davanti agli occhi atterriti degli utenti. Solo grazie all'intevento di un parente si è calmato

Paura martedì alla stazione ferroviaria di Thiene, circa alle 12:15. La centrale operativa della polizia locale nordest vicentino veniva avvisata telefonicamente da una signora del fatto che un cittadino straniero stava rompendo un vetro dell'edificio principale della stazione ferroviaria.

Venivano inviate sul posto due pattuglie e, il soggetto autore della rottura iniziava a procurarsi delle lesioni al braccio sinistro con i vetri rotti e minacciava gli agenti intervenuti gesticolando con il frammento di vetro alzandolo all'altezza del volto degli agenti. Veniva pertanto bloccato e richiesto l'intervento del 118 che giungeva con un'autoambulanza. Nel frattempo il soggetto, che sanguinava vistosamente, minacciava di rompere i vetri a testate.


Grazie all'intervento di un parente, l'uomo si calmava e veniva medicato sul posto dai sanitari nel frattempo intervenuti. Successivamente veniva accompagnato in comando, ove, poichè privo di documenti di identificazione, veniva sottoposto a rilievi foto-segnaletici. L'uomo, identificato in H.Z., 33enne di nazionalità tunisina, domiciliato a Carrè ospite del cugino, risultava positivo all'alcoltest con 1,39 g/l. Per quanto sopra veniva denunciato in stato di libertà per il reato di danneggiamento di cosa pubblica, minaccia a pubblico ufficiale e sanzionato amministrativamente per ubriachezza in luogo pubblico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Thiene, tunisino ubriaco scatena il panico in stazione

VicenzaToday è in caricamento