Chiede di pagare la Tari in contanti: dipendente comunale sospeso e denunciato

Ai cittadini che andavano allo sportello diceva che la tassa sui rifiuti andava pagata cash. Indagini in corso sull'impiegato

La sede del Comune di Thiene (foto di archivio)

Niente Modello F24: la tassa sui rifiuti va pagata in contanti. La procedura è ovviamente illegale ma, a quanto sembra, è stata usata ripetutamente da un impiegato del comune di Thiene. A renderlo noto Giovanni Casarotto, primo cittadino della città che lancia un appello ai cittadini: diteci se non avete pagato con l'apposito modulo bancario. 

“Informo che gli uffici comunali preposti hanno accertato che un dipendente dell’ufficio tributi ha indebitamente richiesto ai cittadini, in diverse occasioni, pagamenti in contanti della Tari. Come è noto, invece, i pagamenti dei tributi devono avvenire sempre tramite l’apposito modello F24” 

L'impiegato è stato scoperto, denunciato e sospeso dal servizio mentre sono in corso delle indagini per stabilire dove siano effetivamente finiti i soldi della TARI. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roberto Baggio parla per la prima volta della moglie: "Per lei non facile"

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Foliage: ecco i luoghi più belli dove ammirarlo nel vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento