rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Thiene

Thiene, "Convinci un compagno leghista che l'immigrato è una risorsa": è polemica

Michele Pesavento, della segreteria Lega Nord, ha denunciato un tema "anti-leghista". Il preside dell'Istituto: "Avrei evitato di citare il partito, ma condivido la sostanza"

"Dopo aver preso in considerazione i dati sull'immigrazione in Italia e dopo aver letto l'articolo, scrivi un testo argomentativo in cui persuadi un tuo compagno leghista che il fenomeno migratorio non è un problema, bensì una risorsa". 

BIZZOTTO (LEGA): FUORI LA POLITICA DALLA SCUOLA

E' esplosa la polemica, all'istituto tecnico "Aulo Ceccato" di Thiene, a causa di questa traccia che sarebbe stata proposta da un insegnante nel corso di una prova di Italiano. Michele Pesavento, membro della segreteria della Lega Nord di Vicenza, è andato su tutte le furie: "La traccia si commenta da sola - dice - e giudico tale traccia offensiva e razzista, sottolineando che quel l'insegnante di lettere ha trasformato quell'aula in un "pensatoio politico". Alla luce di questi fatti - prosegue - faccio appello al dirigente scolastico affinche' vigili su chi ha confuso l'Istituto Ceccato con una tribuna elettorale e invito l'insegnante in questione a lasciare a casa tessera e ideologie politiche e a pensare al suo vero ruolo, ruolo reso possibile grazie ad un sistema scolastico sostenuto anche dalle tasse di noi leghisti". 

Pronta la replica del dirigente, Antonio Coccarelli: "Premetto che devo ancora verificare la veridicità di quanto riportato dal signor Pesavento, cosa che farò quanto prima. Se fosse vero, certamente al posto del docente avrei evitato riferimenti al partito ma apprezzo l'intento del tema proposto agli studenti che, comunque, essendo di terza, non vengono certo influenzati dall'insegnate di Italiano". In attesa di incontrare il docente, Coccarelli conclude: "Credo che si stia provocando un polverone su una cosa che, eventualmente, avrebbe potuto essere discussa all'interno della scuola". 

AGGIORNAMENTO: Confermata la traccia, e dopo un colloquio con l'insegnate, il preside Coccarelli aggiunge: "Ammettendo che la scelta di citare un partito è stata sbagliata, e precisando che si trattava di una semplice esercitazione in classe, resto dell'avviso che la questione sia stata oltremodo gonfiata. Inoltre, la scuola non è solo Carducci e Pascoli: è giusto che i ragazzi imparino a trattare tematiche d'attualità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Thiene, "Convinci un compagno leghista che l'immigrato è una risorsa": è polemica

VicenzaToday è in caricamento