Cronaca

Picchiato con una sedia in faccia per rapinarlo, 23enne finisce nei guai: era clandestino

Il ragazzo, nonostante molti ematomi al volto, ha rifiutato l'assistenza sanitaria. In seguito ad accertamenti dei carabinieri è risultato irregolare nel territorio italiano

Intervento dei carabinieri nella notte tra sabato e domenica, in via Durando, per una tentata rapina in concorso, subita da un ragazzo peruviano classe 1998, domiciliato a Vicenza e irregolare nel territorio nazionale.

Il giovane, qualche ora prima - verso le 22:30 - mentre stava facendo rientro nell’abitazione, è stato avvicinato da tre individui che dopo averlo accerchiato lo hanno strattonato ripetutamente, colpendolo al volto con una sedia in plastica, nella disponibilita' di uno degli aggressori  e tentando poi di sottrargli la custodia degli occhiali riposta in una tasca dei pantaloni.

La rapina non è riuscita per la reazione della vittima che, nonostante degli ematomi al volto e dolori diffusi, ha rifiutato l'intervento sul posto di personale sanitario. La parte lesa, sopo gli accertamenti dei carabinieri, è stata denunciata per soggiorno illegale nel territorio dello stato perché non aveva ottemperato all’ordine del questore di Vicenza, del 16 marzo 2021, di lasciare il territorio nazionale ed al decreto di espulsione del prefetto di Vicenza, del 16 marzo 2021.

Indagini dei Carabinieri in corso anche per verificare la veridicita’ dell’accaduto.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiato con una sedia in faccia per rapinarlo, 23enne finisce nei guai: era clandestino

VicenzaToday è in caricamento