Finto carabiniere minaccia un cittadino per farsi dare 2mila euro senza specificare il motivo

L'uomo è stato denunciato dai militari per tentata estorsione

Un 37enne residente a Pojana Maggiore ha denunciato ai militari dell'Arma il fatto di aver ricevuto la telefonata da parte di un individuo che, qualificandosi come carabiniere in servizio in un comando stazione della zona, intimava di consegnargli la somma di 2mila euro senza indicarne il motivo. Richiesta che l'uomo ha continuato a far pervenire alla vittima per piu’ giorni consecutivi.

I militari, attraverso il numero di telefono del chiamante, sono risaliti a S.C., 46enne, residente a Montagnana (PD), appurando che era proprio lui l'unico utilizzatore del cellulare con il quale il vicentino è stato ripetutamente minacciato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno quindi denunciato l'uomo in stato di libertà per tentata estorsione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus casa 110%: tutte le informazioni per ristrutturare a costo zero

  • Coronavirus: il cibo per rafforzare il sistema immunitario

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Coronavirus, Zaia: "Curva in aumento ma c'è un nuovo soggetto Covid: asintomatico"

  • Obbligo di pneumatici invernali o catene: quando, dove, l'importo delle multe

  • Coronavirus, si va verso il coprifuoco alle 22 in tutta Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento