Perde tutto alle macchinette, tenta il suicidio: salvato in extremis da passante

L'episodio è accaduto ad Arcugnano, Vicenza, in viale Dei Mulini, stamattina alle 8. Un passante si è accordo della vettura con il tubo di scarico collegato all'abitacolo ed ha avvisato i carabinieri

Stava cercando di togliersi la vita con i gas di scarico della propria auto ma è stato salvato in extremis da un passante che, nel frattempo aveva chiamato i carabineri. La motivazione per il drammatico gesto sembra essere quella di un'ingente perdita alle slot machines. VICENZA DICHIARA GUERRA ALE SALE GIOCO

Il fatto è accaduto questa mattina alle 8 ad Arcugnano. Un operaio di 50 anni si è accorto che una Fiat Punto, ferma in viale Dei Mulini ad Arcugnano, aveva il tubo di scarico collegato con l'abitacolo. All'interno un uomo, poi identificato come C.F., 44 anni, vicentino, che stava evidentemente tentando di togliersi la vita. Provvidenziale la chiamata dell'operaio al 112: i carabinieri gli hanno dato istruzioni di rompere un tergicristallo della vettura, in attesa del loro arrivo. Così ha fatto ma C.F. si è dato alla fuga attraverso i campi. Prontamente i militari l'hanno raggiunto e fatto ricoverare in psichiatria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento