Strage sull'A31: la musica piange Florio Pozza

Il 60enne, nato in Austrlia ma da tempo tornato nella sua terra di origine, era molto conosciuto. Centinaia di messaggi di cordoglio non appena si è diffusa la notizia della sua tragica morte

Ascolta... la senti? La musica! 
Io la sento dappertutto: nel vento, nell'aria, nella luce... è intorno a noi, non bisogna fare altro che aprire l'anima, non bisogna fare altro che ascoltare! 

E' uno dei tantissimi messaggi che da martedì sera hanno invaso i social network, quando si è diffusa la notizia che il musicista Florio Pozza era una delle 4 vittime che hanno trovato la morte nell'inferno dell'A31. 

Pozza era nato in Australia 60 anni fa ma, da tempo, era tornato nella sua terra di origine, a Noventa, dove si era fatto conosce ed amare per il suo talento e per la sua indole, buona e generosa. Le note dei suoi didgeridoo e delle sue chitarre hanno accompagnato centinaia di magiche serate e sono molti quelli che hanno pubblicato foto e video che le documentano. 

Florio Pozza era in coda sull'autostrada a bordo della sua Renault Megane quando è stato travolto dal tir che ha spezzato la vita anche di Luciano e Arianna Rossetto, 51 e 17 anni, rimasti intrappolati nella loro Volkswagen Golf. Entrambe le auto hanno preso fuoco senza lasciare loro alcuno scampo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La quarta vittima è Mourad Bettane, 33enne di origini marocchine residente ad Asti, rimasto coinvolto nel primo incidente, che ha poi innescato la successiva tragedia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, boom di contagi: effetto focolaio di Casier

  • Poliziotto blocca un ragazzo, scoppia il caos in piazza Castello

  • Baraonda dei rapper in albergo: intervento della polizia, denunce ed “espulsione”

  • Schianto mortale, auto si cappotta contro un muretto: conducente perde la vita

  • Piazza dei Signori ospita la Supercoppa di volley femminile: finale in diretta Rai

  • "È normale essere preso per il collo da un agente?", Bocciodromo in tribunale per Denis

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento