Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Malo

«Abrasione» a danno «della cornea»: denuncia contro il cantiere della Spv

«Le nuvole di polvere» costantemente sprigionate dall'area di lavoro in zona Vallugana sono alla base di una segnalazione alla procura di Vicenza da parte di un abitante del luogo che lamenta dolori continui all'occhio: acclusi tre referti medici

Una «abrasione» patita «alla cornea» dell'occhio a causa della polvere di smarino del cantiere della Spv a Malo in zona Vallugana: è questo il tenore della accusa lanciata da uno storico abitante del luogo in una «denuncia-querela» indirizzata proprio alla direzione del cantiere della superstrada in costruzione, atto che è stato depositata ieri alla Procura di Vicenza da Giorgio Destro il legale padovano che tutela l'uomo di mezz'età che ha deciso di rivolgersi alla magistratura. Il documento, due pagine dattiloscritte, è stato corroborato da sei allegati, di cui tre referti medici nei quali si parla del dolore, spesso costante nonché della sensazione della presenza di un corpo estraneo nell'occhio che da tempo affligge il querelante che parla di nuvole di polvere che per anni avrebbero raggiunto la sua casa che si trova a pochi passi dall'area di lavoro aperta anni fa per realizzare il tunnel della Superstrada pedemontana veneta - Spv che in quel tratto dovrà connettere l'Alto vicentino alla Valle dell'Agno. Quello segnalato alla magistratura non è che l'ennesimo episodio «di una lunga serie di disagi insopportabili - tuonano i residenti - che ha reso le nostre vite un inferno». Pochi giorni fa il governatore del Veneto (il leghista Luca Zaia) aveva spiegato che lo stato di avanzamento dell'opera dovrebbe a brevissimo diminuire pressione in Vallugana. Nonostante questo quella porzione di cantiere da tempo è terreno di scontro senza quartiere: scontro che è sfociato anche in una serie di procedimenti sia civili che penali tutt'ora in corso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Abrasione» a danno «della cornea»: denuncia contro il cantiere della Spv

VicenzaToday è in caricamento