rotate-mobile
Cronaca Valdagno

Fagiano ucciso con una carabina in mezzo alle case: denunciato un 25enne

Nei confronti del giovane è scattata la denuncia per uccisione di animale e getto pericolose di cose

Intorno a metà novembre è arrivata una segnalazione al Nucleo Guardie E.N.P.A. di Vicenza che riferiva la presenza di un cacciatore, a Novale di Valdagno, che sparava in mezzo alle abitazioni e ammazzava un fagiano a pochi metri dalla strada provinciale.

La verifica è avvenuta intorno alla fine del mese scorso, il cacciatore inizialmente ha negato i fatti ma poi ha deciso di collaborare, confermando che il fagiano si trovava a qualche metro dalla strada provinciale e ad una decina dalle case. 

Il cacciatore, poco più che venticinquenne, avrebbe sparato utilizzando una carabina ad aria compressa molto potente, oltre 27 joule, secondo quanto ha dichiarato l’avrebbe fatto per abbattere l’animale che gli sembravo ferito. Nei confronti del giovane è scattata la denuncia per uccisione di animale e getto pericolose di cose.  Nei suoi confronti si aggiungono poi l'aver ucciso l'animale in zona di divieto di caccia e di aver violato la legge che tutela la fauna selvatica in quanto patrimonio indisponibile dello Stato.

“Quella delle carabine utilizzate per sparare agli animali è diventata una autentica piaga - ha sottolineato Renzo Rizzi Ispettore dell’E.N.P.A - decine di animali d’affezione, gatti in particolare, sono stati colpiti da queste armi nel Vicentino nell’anno che si sta per chiudere, alcuni di loro sono rimasti paralizzati, altri hanno perso la vista, ma la maggior parte sono rimasti per mesi sotto cure intensive per poi morire subendo sofferenze continue con ingenti spese da parte dei proprietari". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fagiano ucciso con una carabina in mezzo alle case: denunciato un 25enne

VicenzaToday è in caricamento