menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Supermarket della droga in città, arrestato un pusher: nei guai una ragazza

L'uomo e la donna, imputati per uso non esclusivamente personale di vari tipi di sostanze illegali, hanno patteggiato la pena

Dopo il controllo, la perquisizione dell'appartamento che ha portato alla scoperta di un vero e proprio supermarket della droga in cui si poteva scegliere la sostanza desiderata. A scoprirlo i finanzieri di Vicenza che nei giorni scorsi avevano fermato D-S., 53enne serbo residente a Vicenza e pregiudicato e una 30enne nata a Soave, (O.G. (le iniziali) residente a Montebello vicentino.

La perquisizione, prima personale e poi domiciliare, aveva permesso ai finanzieri di constatare che l’appartamento del cittadino serbo, che si trova in un complesso residenziale di Corso Padova, fosse un vero e proprio “bazar della droga”, avendo rinvenuto al suo interno, ben occultati in vari contenitori: 12,5 grammi di cocaina, 206 grammi di hashish suddivisi in due panetti, 340 grammi di marijuana, 8 spinelli già confezionati, 151 grammi di sostanza stupefacente del tipo MDMA (tipo metanfetamina), 697 pasticche di ecstasy di diversa forma e colore, 3 bilancini di precisione e vario materiale per il confezionamento dello stupefacente, per un valore di oltre 40 mila euro.

Il “grossista” era stato così portato in carcere mentre era denunciata a piede libero la giovane vicentina, trovata in possesso di 12 grammi di cocaina suddivisa in dosi e di un panetto di hashish di 102 grammi, imputata per uso non esclusivamente personale. 

I due imputati hanno patteggiato ed è diventata irrevocabile la sentenza emessa dal gip presso il tribunale di Vicenza che ha disposto nei confronti di D.S. l’applicazione della pena di 3 anni di reclusione e ad una multa di 14 mila euro, oltre che il pagamento delle spese del procedimento e di mantenimento e custodia durante la detenzione e, nei confronti di O.G. in ordine al reato a lei ascritto, l’applicazione della pena di 8 mesi e a una multa di 2 mila euro ed alla quale è stato concesso il beneficio di sospensione condizionale della pena. Le sostanze stupefacenti poste sotto sequestro dai finanzieri sono state confiscate e distrutte. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amici 2021, ecco i nomi dei finalisti: le anticipazioni

Ristrutturare

Tutte le informazioni sul Superbonus 110% infissi e finestre

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento