rotate-mobile
Cronaca Nove

Mezzo chilo di hashish in casa, arrestati due fratelli: uno è minorenne

Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti appunti relativi a chiara attività di spaccio: in circa un mese era stato gestito circa 1 chilo di sostanza stupefacente

Arrestati due fratelli e denunciata in stato di libertà una terza persona per la detenzione di mezzo chilo di hashish. Dopo diverse segnalazioni su presunta attività di spaccio di stupefacenti nei pressi di un parco pubblico e di un plesso scolastico del comune di Nove, dalla metà del mese di novembre la polizia locale “Nordest Vicentino” ha attivato specifici servizi di osservazione che permettevano di individuare un soggetto che verosimilmente vendeva sostanza stupefacente.

Il giovane è stato seguito fino alla sua residenza, ubicata in un comune del thienese, dove veniva identificato e sottoposto a perquisizione personale e domiciliare. Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti appunti relativi a chiara attività di spaccio (dagli stessi risultava che in circa un mese era stato gestito circa 1 chilo di sostanza stupefacente), acquisendo importanti elementi riferibili al fornitore, a carico del quale, trattandosi di un minorenne, veniva inviata comunicazione di notizia di reato alla procura della repubblica presso il tribunale per i minorenni di Venezia, che ha emesso un decreto di perquisizione.

Nel corso della perquisizione domiciliare eseguita la scorsa settimana, precisamente nella camera del minorenne e del fratello appena maggiorenne, la polizia locale ha trovato 550 grammi di hashish, più di 3mila euro in contanti e materiale vario per il confezionamento della sostanza stupefacente. Il tutto risultava essere nella piena disponibilità di entrambi i fratelli, che venivano contestualmente tratti in arresto, rispettivamente a disposizione dell’autorità giudiziaria di Vicenza e del tribunale per i minorenni di Venezia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzo chilo di hashish in casa, arrestati due fratelli: uno è minorenne

VicenzaToday è in caricamento