rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Polizia locale / Marano Vicentino

In manette pendolare dello spaccio tra Vicenza e Marano

Un 27enne pregiudicato bloccato dagli agenti in borghese della Polizia locale Nordest Vicentino: per sfuggire all'arresto avrebbe anche scagliato una bicicletta contro due poliziotti

Un ragazzo di 27 anni è stato arrestato per spaccio dagli agenti della Polizia locale del Nordest Vicentino. Il giovane è accusato anche di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale visto che per sfuggire alla cattura avrebbe scagliato una bicicletta contro gli agenti per provare a scappare.

Il giovane finito in manette era già conosciuto dalla polizia locale che lo aveva arrestato nel 2018 sempre per droga: per quell'episodio era anche stato condannato a più di quattro mesi di reclusione.

L'intervento dell'altro ieri è nato invece da alcune segnalazioni dei viaggiatori lungo la linea ferroviaria di Thiene e Marano Vicentino. Gli agenti della polizia locale hanno quindi organizzato alcuni servizi in borghese, scoprendo che il 27enne saliva sul treno a Vicenza per raggiungere le stazioni di Thiene e Marano Vicentino, nei pressi delle quali incontrava poi gli acquirenti spostandosi agilmente con una bicicletta.

«Dopo avere accertato tre cessioni di eroina e cocaina, nell’arco pomeridiano di lunedì 27 giugno - spiega la Polizia locale in una nota - due pattuglie in abiti borghesi hanno eseguito un servizio di osservazione seguendo il sospettato fino alla stazione ferroviaria di Marano Vicentino. Qui, sceso dal treno proveniente da Thiene, il 27enne ha raggiunto un’auto parcheggiata nelle vicinanze, affiancandola». 

A quel punto gli agenti in borghese lo hanno visto estrarre dalla bocca un involucro e consegnarlo al conducente dell’auto in cambio di banconote. Il veicolo è stato subito fermato da una pattuglia che recuperava due dosi di cocaina ed eroina appena acquistate, mentre l’altra pattuglia procedeva al controllo dello spacciatore. Per evitare la cattura, però, il 27enne avrebbe scagliato la sua bicicletta contro uno degli agenti, dandosi alla fuga a piedi. Veniva però raggiunto e bloccato, dopo una breve colluttazione.
Processato per direttissima in tribunale a Vicenza, il giudice ha convalidato l'arresto e disposto la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia vicentina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In manette pendolare dello spaccio tra Vicenza e Marano

VicenzaToday è in caricamento