menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soffre d'Alzheimer, moglie e figlio lo legano a una sedia: «Era uscito di casa da solo»

I carabinieri hanno denunciato i familiari dell'uomo, un 86enne,per maltrattamenti  in famiglia. Era stato immobilizzato con dei cavi elettrici

«Non doveva uscire di casa di solo». È la risposta che la moglie 76enne di un pensionato sofferente di Alzheimer ha dato ai carabinieri che, in seguito a  una segnalazione, si sono recati a casa di una famiglia a Villaga trovando l'uomo legato con dei cavi elettrici a una sedia. L'anziano, 86 anni, da tempo sofferente della malattia, era immobilizzato con la testa china e in una condizione disumana. 

La vicenda è avvenuta nel pomeriggio di lunedì. I militari hanno quindi liberato l'uomo e denunciato per maltrattamenti in famiglia sia la consorte che il figlio 55enne della coppia che abita assieme ai genitori. La vittima è stata quindi affidata all'altro figlio, ignaro di quello che era successo. 

I carabinieri stanno indagando per chiarire meglio gli aspetti dell'accaduto. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ci sarà una super luna rosa ad aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento