Sky e richiedenti asilo: "Come ti smaschero le bufale (o quasi)"

Fabio Butera, giornalista che collabora con La Repubblica e Le Iene, ha fatto le chiamate che dovrebbero essere di rito e svelata l'inconsistenza di una notizia che aveva fatto il giro del media, senza alcuna verifica

Siccome non ho un cazzo da fare, dopo aver letto questa notizia ho chiamato la Questura di Vicenza per avere informazioni sulla vicenda presentandomi come giornalista. Il responsabile comunicazione della Questura mi ha fatto sapere che il Questore non è a conoscenza delle istanze dei richiedenti asilo durante la manifestazione dell'altro giorno consigliando di rivolgermi alla Prefettura E così ho fatto.

La Prefettura di Vicenza mi ha detto che le richieste rappresentate dai richiedenti asilo tramite la Cooperativa sono relative alle iscrizioni anagrafiche, ovvero ai certificati di residenza. E che a loro non risulta nessuna richiesta in merito ad abbonamento Sky: 'Lo abbiamo letto sul giornale anche noi' dice il vicecapogabinetto che si è occupato della questione.

Allora ho pensato di sentire il collega del Giornale di Vicenza che ha scritto l'articolo, il quale mi ha detto di avere una sua fonte che non può rivelare. Alla domanda se si fosse premurato di sentire anche i protagonisti della vicenda (I richiedenti asilo) mi ha detto che non c'è stato tempo.

Con questo post, il giornalista freelance Fabio Butera, ha gettato un'ombra pesantissima sull'operato della stampa locale, un'ombra che è diventata virale, visti i numeri delle condivisioni e dei commenti. 

"Non ho avuto modo di capire se la richiesta fosse vera o meno - spiega il collega a Vicenzatoday - Ma quello che mi ha lasciato maggiormente stupito è stata la facilità con la quale è stato fatto un titolo senza nemmeno sentire i diretti interessati. Se, ammesso e non concesso, qualcuno dei richiedenti asilo ha fatto richiesta per la pay tv, si è trattata di una cosa secondaria e limitata". "L'esito dell'articolo, invece, è stato quello di fomentare un clima di odio e intolleranza che è già a livelli di guardia se non oltre", conclude. 

Butera si è recentemente occupato per Repubblica di inchieste sugli sbarchi di migranti e della situazione dei "fattorini a domicilio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roberto Baggio parla per la prima volta della moglie: "Per lei non facile"

  • Coronavirus, Vicenza maglia nera come numero di positivi

  • Ressa per le scarpe Lidl, corsa all'acquisto: esaurite anche a Vicenza

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

Torna su
VicenzaToday è in caricamento