rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Centro Storico

Sicurezza, in centro storico arrivano le pattuglie a piedi: ordine del prefetto

"Darà un senso di maggior protezione a tutti i cittadini, e in particolare ai residenti, ai commercianti", ha dichiarato il primo cittadino Francesco Rucco

Si tratta di un servizio straordinario di vigilanza e controllo del territorio, che si aggiungerà alle ordinarie attività di prevenzione svolte dalle Forze dell’Ordine, come concordato e deciso in sede di Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica.

Sarà realizzato, a partire da venerdì 31 gennaio e sabato 1 febbraio, attraverso un pattugliamento appiedato di personale in uniforme lungo le principali arterie del centro storico di Vicenza. Le operazioni si concentreranno, in questa fase iniziale, nei pomeriggi di venerdì e sabato, nel periodo compreso tra le ore 14.00 e le 20.00, notoriamente caratterizzato da un maggior flusso di persone.

Le attività saranno effettuate, in forma coordinata, da personale della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Polizia Locale di Vicenza, mentre la Guardia di Finanza contribuirà con i servizi di specifica competenza, con particolare riferimento al contrasto dell’abusivismo commerciale.

La zona da vigilare del centro storico verrà suddivisa in due itinerari aventi come asse centrale corso Fogazzaro (zona rossa) e corso Palladio (zona gialla). Sarà inoltre posizionato, a rotazione settimanale, un camper della Polizia di Stato ed una stazione Mobile dei carabinieri, alternandone la presenza, con riferimento alle zone assegnate, nelle quattro piazze principali (Castello – Dei Signori– Matteotti– San Lorenzo).

 "Il nuovo servizio di pattugliamento è frutto del costante confronto tra Prefettura, Comune e forze dell'ordine che ha creato unità d'intenti per garantire maggiore sicurezza ai cittadini, sia effettiva che percepita", ha dichiarato il primo cittadino Francesco Rucco.

"Veder passare a piedi pattuglie di tutte le forze dell'ordine - sottolinea - darà un senso di maggior protezione a tutti i cittadini, e in particolare ai residenti, ai commercianti e a quanti frequentano il centro storico per lavoro e per piacere. Un grande plauso va all'artefice di questo progetto, il prefetto Pietro Signoriello che ha recepito, fin dal suo insediamento, quelle che erano le istanze della città in fatto di sicurezza. Insieme stiamo lavorando con spirito di grande collaborazione reciproca e sintonia di vedute".

"Ringrazio tutti i comandanti delle forze di polizia coinvolte, gli uomini e le donne che saranno impegnati sulle strade in questo servizio che molto si avvicina al vigile di quartiere - conclude - Continuiamo, con questo nuovo importante tassello, l'azione di vigilanza e controllo per garantire un livello di sicurezza sempre maggiore, non solo in centro storico, ma in tutte le zone della città. Un obiettivo impegnativo che ci siamo posti fin dall'inizio del mandato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, in centro storico arrivano le pattuglie a piedi: ordine del prefetto

VicenzaToday è in caricamento