Si ubriaca e morde un agente al parco: denunciato 25enne

La polizia locale ha disperso un gruppo di stranieri per i troppi schiamazzi. Un nigeriano, alla richiesta dei documenti, è fuggito. Raggiunto dagli operatori ha accredito uno di loro

Parco Fornaci a Vicenza

E' stato un cittadino, nel primissimo pomeriggio di sabato, a chiamare la polizia locale dopo aver notato numerosi stranieri che bevevano e disturbavano all'interno di Parco Fornaci.

Il pronto intervento della pattuglia antidegrado ha consentito di disperdere il gruppo. A uno straniero, sorpreso a urinare su una siepe del parco e a bere alcolici, gli agenti hanno chiesto i documenti, ma l'uomo si è dato alla fuga. Inseguito, è stato raggiunto e bloccato, malgrado una colluttazione durante la quale lo straniero ha morso un dito ad un agente, procurandoli una lesione.

Accompagnato in comando per il fotosegnalamento, l'uomo è risultato essere un nigeriano di 25 anni (O.S. le sue iniziali), con in corso una richiesta di asilo politico a Bolzano. Il giovane è stato sanzionato per aver detenuto e bevuto alcolici e per atti contrari alla pubblica decenza ed è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

“La sinergia tra i cittadini e la polizia locale - commenta il sindaco Francesco Rucco – rappresenta una strategia vincente nella lotta al degrado dei luoghi che devono ritornare alla città, a partire dai parchi pubblici. Bene, quindi, che chi vede qualcosa che non va non si giri dall'altra parte, ma chiami subito i vigili o le forze dell'ordine”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Guida Michelin 2021: gli otto ristoranti stellati nel vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento