rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Schio

Sfascia il portone di un palazzo con una pietra e prende a pugni gli agenti, arrestato 21enne

Il giovane, non nuovo a episodi simili, ha giustificato la sua azione affermando di avanzare dei soldi da una ditta che ha sede nel condomino

Ha sfasciato con una grossa pietra il portone di ingresso di un condominio e, all'arrivo della polizia locale, ha sferrato un pugno a uno degli agenti. L'episodio è accaduto verso le 10:35 di lunedì mattina in piazza Rossi a Thiene, in pieno giorno di mercato. Protagonista, un ventenne che è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciato per danneggiamento e atti persecutori. 

Secondo quanto ricostruito, il giovane si sarebbe scagliato contro l'ingresso del palazzo perché sede di un'azienda verso la quale sosteneva di avere dei crediti in sospeso. Sul posto sono intervenuti due agenti della polizia locale Nordest Vicentino che hanno trovato il 20enne proprio nel momento in cui, urlando frasi sconnesse, stava scagliando una grossa pietra contro il portone. Gli agenti hanno quindi cercato di bloccare il giovane il quale ha sferrato un pugno alla spalla destra di uno degli agenti. Nel frattempo sono arrivati sul posto anche altre pattuglie e, anche grazie al loro intervento, il giovane è stato bloccato.

La polizia locale ha poi raccolto le relative denunce, nelle quale sono descritti vari episodi pregressi, iniziati il 23 agosto 2022 quando, sempre nello stesso luogo, il ragazzo ha preso a martellate il portone d'ingresso. Il giovane, domiciliato a Schio, è stato arrestato e nella mattinata odierna il tribunale monocratico di Vicenza ha convalidato il fermo applicando la misura cautelare del divieto di dimora a Thiene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfascia il portone di un palazzo con una pietra e prende a pugni gli agenti, arrestato 21enne

VicenzaToday è in caricamento