rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Rosà

Segnali stradali e pensiline imbrattati nella notte: è caccia ai vandali

Dalla grafica potrebbe esserci un collegamento con l'atto vandalico di qualche giorno fa, sempre a Travettore di Rosà

A poco più di un mese dallo sfregio della casa del Custode di Villa Zanchetta, a molti affettuosamente nota come la “Casa del pigiama” (danno poi fatto sistemare pochi giorni dopo dai proprietari del complesso), nella notte tra venerdì e sabato, ignoti hanno colpito ancora la frazione di Travettore imbrattando bacheche e segnaletica verticale.

Da una ricognizione degli agenti di Polizia locale Nevi di Rosà, sono stati imbrattati 27 segnali stradali verticali, la pensilina e la bacheca nel piazzale della Chiesa ed ancora la bacheca della vicina scuola Primaria, dell’asilo ed il vetro dell’ex bar del Patronato oltre ad alcuni arredi urbani. Colpito anche un mezzo di una ditta privata parcheggiato nei pressi dello Stadio e di cui il proprietario ha anticipato querela.

Probabile un collegamento con la precedente offesa al decoro vista la tipologia di grafica che appare come una firma.

«Un raid notturno che amareggia molto – commenta il sindaco Paolo Bordignon – Villa Zanchetta non è stato così un caso isolato e ci pone ora nella condizione di muoverci con un’indagine ad ampio raggio assieme alla forze dell’ordine. Non sola la firma ma altri indizi ci stanno aiutando a risalire al presunto autore di questo gesto di grande idiozia. Inutile parlare di mancanza di educazione; attendere ancora il buio per compiere atti vandalici verso la Comunità dimostra l’estrema fragilità ma anche la grande inciviltà di questa persona.»

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segnali stradali e pensiline imbrattati nella notte: è caccia ai vandali

VicenzaToday è in caricamento