rotate-mobile
Cronaca

Scuola, 900 studenti disabili salteranno la prima lezione

La causa sono i ritardi negli stanziamenti regionali per l'attività didattica integrata. M5S Veneto: "Inaccettabile, non deve capitare neanche per un giorno"

Sono novecento in tutto il Veneto i bambini e i ragazzi con disabilità sensoriali che rischiano di non poter seguire le lezioni scolastiche a causa dei ritardi negli stanziamenti regionali per l'attività didattica integrata. Il problema, gravissimo e reso ancora più stringente dalla scadenza ormai prossima dell'avvio delle attività scolastiche, riguarda anche centinaia di insegnanti di sostegno.

I consiglieri della commissione istruzione Baldin e Scarabel (M5S) commentano: "L'istruzione è un diritto e deve esserlo per tutti. Discriminazioni di fatto, come questa, sono incostituzionali ed inaccettabili. La scuola che abbiamo in mente, completamente diversa da questa, che stiamo portando davanti alla Consulta, non consente neanche per un giorno casi come questo. È gravissimo e bisogna intervenire tempestivamente per risolvere l'anomalia".

Il gruppo regionale M5S annuncia: "È per questo che abbiamo formalmente sollecitato la giunta ad attivarsi per usufruire del contributo in favore delle province e delle città metropolitane per l’anno 2015, relativo all’assistenza per l'autonomia e la comunicazione personale degli alunni con handicap fisici o sensoriali e i servizi di supporto organizzativo del servizio di istruzione per gli alunni con handicap o in situazione di svantaggio come previsto dal Ministero dell’Interno con proprio decreto in data 19 agosto 2015."


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, 900 studenti disabili salteranno la prima lezione

VicenzaToday è in caricamento