menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scippo in scooter davanti alla caserma della polizia: rischia un frontale con i vigili e fugge

La rapina è avvenuta in pieno centro, a due passi dalla sede dei vigili urbani e da quella della mobile. Vittima una signora di 55 anni: indagini delle forze dell'ordine in corso

L'ha seguita probabilmente dal supermercato Pam di viale Mazzini, con il motore a bassi giri per non farsi notare e poi, come un predatore ha dato gas e le ha strappato la borsa dalla bicicletta facendola cadere a terra. L'episodio è avvenuto venerdì pomeriggio in pieno centro storico a Vicenza, in contrà San Rocco di fronte all'entrata posteriore della scuola di polizia che è anche sede della squadra mobile. 

LA FUGA CONTROMANO

È la stessa signora, S.C. una 55enne residente nella via, a raccontare l'accaduto: «Stavo scendendo dalla bici per entrare a casa, non mi ero accorta della moto alle mie spalle. Improvvisamente sento il rumore del motore e vedo una mano che mi afferra la borsa sul cestino e poi sono finita per terra». 

Il malvivente aveva infatti seguito la signora andando contromano con il suo scooter, per poi afferrrare la borsetta al momento giusto, quando la donna era ferma. Secondo la descrizione della stessa vittima l'individuo era in sella a un motorino di colore bordeaux con la targa coperta. Supito dopo la rapina lo scippatore ha accelerato uscendo (sempre in contromano) in contrà Busato . In quel momento un mezzo della polizia locale stava girando per entrare nella sede e lo scooterista ha fatto una brusca frenata, evitandoli per un soffio, racconta la signora che si è messa subito a gridare per richiamare l'attenzione degli agenti, i quali hanno fatto un'inversione di marcia per seguire il malvivente che è riuscito a far perdere le proprie tracce. 

IL CELLULARE ANCORA ACCESO

La vittima dello scippo, che nella caduta riportato qualche escoriazione, ha fatto denuncia in questura e le indagini sono in corso anche in base ai filmati delle telecamere della scuola di polizia dove si vede chiaramente il criminale, un uomo di corporatura robusta, in sella allo scooter. 

«È stata un'esperienza terribile, spero che trovino presto», conclude la donna che in borsa, oltre a documenti e carte di credito, aveva un cellulare rimasto acceso ma non denaro contante. Il maltolto potrebbe essere ancora rintracciabile mediante una ricerca sulla cellula del telefonino. Tuttavia, a quanto sembra, il pm autorizza tale ricerca solo in casi molto gravi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lotto, raffica di vincite con la stessa combinazione

Attualità

Italia verso il lockdown e la zona rossa in tutte le regioni

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus, superati i 10mila morti in Veneto

  • Cronaca

    Cronista di Vicenzatoday aggredito durante un reportage

  • Cronaca

    Adesca sui social un minore, denunciato per pedopornografia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento