rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

«Scimmie calabresi», il video con gli insulti razzisti costa 5 anni di Daspo a un 22enne

Il filmato con il quale il giovane tifoso biancorosso ha insultato i supporter avversari era finito sui social. La Digos ha individuato l’ultras dai fotogrammi

Un Daspo di 5 anni da ogni evento calcistico e il divieto di avvicinarsi al Menti nel raggio di 500 metri. È quanto il questore di Vicenza ha disposto per un 22enne vicentino, senza precedenti penali. che ha urlato «scimmie calabresi» e altre offese razziste durante la partita Vicenza – Cosenza del 12 maggio, valida per i playout di Serie B. Il ragazzo è il protagonista di un video registrato allo stadio di Vicenza in cui si sente che urla le frasi finite al centro di una bufera. Il filmato è stato postato sui social e poi cancellato. 

La Digos di Vicenza e la polizia postale è comunque riuscita, attraverso le immagini, a identificare il tifoso che nella giornata di lunedì ha ricevuto il provvedimento. Sul fronte penale, invece la procura, avvierà un indagine per il tenore delle espressioni pronunciate. «Ho disposto il Daspo per la durata di cinque anni in considerazione della gravità dei fatti, del contesto in cui il giovane ha espresso quelle frasi deplorevoli, delle modalità attuate e dei toni che ha usato, con il serio rischio di creare problemi di ordine e sicurezza pubblica», ha dichiarato all'Ansa il questore di Vicenza Paolo Sartori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Scimmie calabresi», il video con gli insulti razzisti costa 5 anni di Daspo a un 22enne

VicenzaToday è in caricamento