Truffa del finto carabiniere, fermato un 28enne: riconosciuto dalle vittime

I militari hanno portato in caserma il giovane ritenuto responsabile, assieme a un complice, di numerosi raggiri in città

L’odioso fenomeno delle truffe agli anziani è da diverso tempo sotto la lente dei militari della Compagnia Carabinieri di Schio. Ieri pomeriggio, un signore 83enne di Schio residente in via Strassegiare aveva ricevuto una telefonata da un sedicente appartenente alle Forze dell’Ordine che gli aveva raccontato come suo figlio “fosse stato coinvolto in un incidente stradale e per risolvere la varie situazioni burocratiche erano necessari 3000 euro” aggiungendo che “successivamente un avvocato sarebbe passato a ritirare il contante”.

Lo stesso modus operandi, con  comunicazioni telefoniche simili, è stato replicato verso numeri telefonici di anziani almeno altre cinque volte. Dopo la prima segnalazione le pattuglie dei carabinieri hanno intercettato in piazza Pubblici Spettacoli a Schio un soggetto corrispondente alle caratteristiche fisiche descritte dagli anziani avvicinati. L’uomo CM, 28enne napoletano con segnalazioni di polizia per truffe e ricettazioni, è stato fermato mentre cercava di allontanarsi e  accompagnato in caserma.

Dagli accertamenti i militari hanno appurato che il giovane, assiema a un complice ora ricercato, aveva già colpito nei giorni precedenti. L'uomo è stato riiconosciuto dalle vittime quale autore sia della tentata truffa, sia di quelle patite nei giorni scorsi dove erano stati raggirati due pensionati che gli avevano consegnavano circa 3000 euro.

L’invito dei carabinieri è sempre lo stesso: 

 “nessun appartenente alle Forze dell’Ordine o altro ente può chiedere denaro contante o altri beni preziosi per qualsiasi motivo. Non fate entrare sconosciuti in casa ed in caso di dubbio attivate immediatamente i numeri di emergenza per richiedere aiuto presso il vostro domicilio”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Investito in bici dal rimorchio di un camion: gravissimo 14enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento