rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Schio

Schio, salta scuola e fa il "portoghese": 16enne nei guai

Uno studente di una scuola media di Schio si è messo nei guai per aver fornito false generalità al controllore di un treno che lo stava portando in città anziché a scuola

Erano le 12.30 di venerdì quando alla Centrale Operativa del consorzio di polizia locale Nordest vicentino, giungeva una segnalazione con la quale Trenitalia comunicava l'imminente arrivo del convoglio proveniente da Vicenza con a bordo un minorenne che aveva fornito presumibilmente false generalità al controllore. Una pattuglia si recava quindi alla stazione ferroviaria di Thiene ove alle ore 12:42 giungeva  il treno.

Nella circostanza il capo-stazione consegnava agli agenti un ragazzo che, sprovvisto di biglietto, aveva riferito al controllore di essere titolare di abbonamento ma di averlo dimenticato a casa. Dichiarava quindi false generalità, che non venivano riscontrate nel data base di Trenitalia. Agli agenti il giovane ribadiva le stesse false generalità. Dopo alcune verifiche consegnava il suo documento d'identità dichiarando il vero nome. Si tratta di un giovane dell'età di 16 anni nato in Italia da genitori di nazionalità marocchina residenti a Schio.


Nella circostanza precisava di frequentare una scuola media di Schio e di non essersi presentato alle lezioni, perchè aveva un appuntamento a Vicenza. Nel viaggio di ritorno in treno, veniva controllato e, per aver avere fornito false generalità, veniva denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Venezia, per poi essere riconsegnato alla famiglia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schio, salta scuola e fa il "portoghese": 16enne nei guai

VicenzaToday è in caricamento